A Tomaso

Ciao a tutti voi della cronoscalata
a tutti noi, auguro buona giornata!

E’ stato molto bello gareggiare
ma meglio qui ancor poi mangiare.

Ci unisce questa voglia d’allegria
che nasce da una sana compagnia.

Ci accoglie di Marco ospitale la famiglia
in questa casa che alle favole assomiglia,
e di ciascun dal fuoco del camino riscaldato
a tempi andati il pensier se n’è involato.

E man mano partendo dal ricordo antico
si arriva a quello di ieri, quello di un amico,
che è stato un vero compagnone
in questa e qualsiasi altra occasione,
che aveva sempre il sorriso sulle labbra,
che ti accoglieva sempre con una battuta scherzosa
o con il racconto di una cosa curiosa.

Certo non è stato un recordman
né tanto meno un ironman
ma il suo scopo dichiarato era arrivare in fondo
dopo aver stretto amicizia con chi gli stava attorno.

Lo abbiamo visto alla cento chilometri
sollecitar l’applauso ed un commento
a quelli che stavano al bordo della via
e sprizzava tutt’intorno un’allegria.

Ora ci avrete certamente fatto caso
che è qui tra noi ancor oggi, Tomaso.

Gino Covizzi

Una risposta a A Tomaso

  • giovanni scrive:

    Semplicemente Grazie Gino.
    Un abbraccio a tutti i vecchi e nuovi del Passatore.
    Primi passi dopo una lunga sosta, per provare una mezza fra due mesi qui in Scozia…peccato non ho la mia canotta, ma vi porto con me.
    Giovanni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.