“Valli e Pinete”: in tanti a sfidare il freddo e il gelo

valli2018Ravenna – Si è corsa domenica una della corse “storiche” del podismo nazionale, la “Valli e Pinete” giunta alla 44ª edizione: sempre interessante e molto tecnico, il tracciato di gara che vede un lunghissimo tratto nella bella, ma impegnativa, pineta tra la città ed il mare passaggio ovviamente reso ulteriormente impegnativo dalla neve e dalla pioggia caduti abbondanti negli ultimi giorni. Grande partecipazione, nonostante il freddo e le avverse condizioni meteo, e buoni risultati per gli atleti del Passatore. Nei 30 km bene Stefano Farina, 20° assoluto e 10° di categoria in 1h 59’,21” come pure Simone Assirelli, in 2h 16’ 46”: «Sono contento per il crono, considerate le condizioni meteo» commenta Stefano, poi Simone conferma «Gara dura per le condizioni del fondo in pineta, soprattutto al secondo passaggio, dove è stato necessario rallentare un po’ il ritmo… comunque il tempo finale rispecchia le mie aspettative della partenza».

In gara Lorenzo Leoncavallo, al rientro dopo un paio di mesi di lontananza dalle competizioni, che chiude in 2h 29’ 16”, mantenendo un ritmo al km  sotto i 5′ per tutta la corsa. Al femminile, bene la nostra Eliana Pelliconi, neo acquisto della società, che chiude in 2h 39’ 40” aggiudicandosi il 9° posto di categoria: «Sono soddisfatta del risultato, mi dispiace di non aver cominciato prima a fare qualche gara competitiva» poi scherza «Spero valga il detto che “non è mai troppo tardi”».

Chiudono la classifica Simon Luca Spada in 3h 13′ 42″ e  Daniele Gherardelli in 3h 14′ 59″ che dichiara «Una Valli e Pinete inedita, con fango e neve, bella e affascinante… ma si spera che dal prossimo anno si torni al classico clima quasi primaverile».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.